Salta gli elementi di navigazione
banner
logo ridotto
logo-salomone
DCMT Dipartimento di Chirurgia e Medicina Traslazionale

Attivare Assegni di Ricerca

La normativa di riferimento è il regolamento di Ateneo emanato con il decreto rettorale n. 83901 (654) anno 2015 del 22/06/2015.

I bandi per assegni di ricerca di tipo b), attivati ai sensi dell'art. 22 della Legge 240/2010, sono rivolti a:

  • dottori di ricerca;
  • laureati con laurea V.O., specialistica/magistrale, specializzati, in possesso di un curriculum scientifico-professionale documentato, idoneo allo svolgimento dell'attività  di ricerca.

L'iniziativa del bando parte da un Responsabile scientifico su uno specifico Programma di ricerca, relativo ad un settore scientifico disciplinare di cui il Dipartimento è referente

La pagina web d’Ateneo cui reperire tutte le informazioni è disponibile al seguente indirizzo: http://www.unifi.it/cmpro-v-p-8641.html.

La documentazione da presentare al referente di Dipartimento, insieme all’indicazione di adeguata copertura finanziaria, è la seguente:

La richiesta di attivazione del bando viene portata in approvazione nel primo Consiglio di Dipartimento utile.

I bandi sono pubblicati per almeno 15 giorni oltre che sul sito dell'Albo Ufficiale, anche in ambito nazionale e internazionale, sul Portale Bandi del MIUR e sul portale EURAXESS dell'Unione Europea.

--------------------------------------------------------------------------------------------------

ASSEGNI DI RICERCA IN AMBITO ASSISTENZIALE

Gli assegni di ricerca in ambito assistenziale sono disciplinati da un apposito accordo stipulato tra l’Università degli Studi di Firenze e l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi.

Gli assegni possono essere di tre tipologie come di seguito  specificato:

 TIPOLOGIA 1 e 2

Si attivano senza preventive autorizzazioni poiché le attività dell’assegnista possono essere svolte solo sotto il controllo e conseguente responsabilità di un tutor, soggetto universitario in afferenza assistenziale che firma preventivamente una dichiarazione di accettazione dell’incarico. Nella fattispecie sono:

TIPOLOGIA 1: nessun contatto con pazienti ma solo con dati clinici sensibili

TIPOLOGIA 2: attività di laboratorio diagnostico o assistenziale esclusivamente sotto il controllo di un tutor.

Dopo la compilazione della modulistica sotto evidenziata e l’indicazione di adeguata copertura finanziaria, vengono portati in approvazione nel primo Consiglio di Dipartimento utile.

La Documentazione da presentare al referente di Dipartimento è la seguente:

 

TIPOLOGIA 3

Questa tipologia prevede lo svolgimento di attività assistenziale autonoma.

La prima fase consiste nel reperire nell'apposita scheda di attivazione AOUC le firme autorizzatorie del:

-Direttore DAI

-Direttore SOD

-Direttore Sanitario AOUC

Dopo l’acquisizione delle autorizzazioni previste da parte dei responsabili in ambito assistenziale, la compilazione della modulistica sotto evidenziata e l’indicazione di adeguata copertura finanziaria, vengono portati in approvazione nel primo Consiglio di Dipartimento utile.

La Documentazione da presentare al referente di Dipartimento è la seguente:

 

Si informa che, stante la delicatezza delle attività dell'assegnista di tipologia 3), senza la consegna della scheda, le cui caratteristiche sono state meglio sopra descritte, il Dipartimento non procederà per il seguito di propria competenza.

 
ultimo aggiornamento: 25-Mag-2018
Unifi Home Page

Inizio pagina